Come si copre una vasca da bagno

La scelta tra doccia e vasca ricade su una delle due in base alle necessità che ogni famiglia deve affrontare. Chi può contare su due bagni inserisce in uno la doccia, puntando su gusto stilistico moderno, e nell’altro la vasca che permette di concedersi un bagno rilassante. Colui che preferisce la doccia si appella di solito al risparmio di acqua ed a questioni di spazio, inoltre considera il vantaggio di un rituale di pulizia più rapido e pratico soprattutto durante i mesi caldi. Le moderne ristrutturazioni bagno permettono di eseguire modifiche senza lavori di muratura, interventi dell’idraulico e del piastrellista. In questi casi, per ridurre ulteriormente i costi ed i tempi della ristrutturazione, si opta per il sistema della sovrapposizione della vasca che garantisce una resa tecnica soddisfacente con rifiniture che rendono completamente nuova la vasca. Così facendo si ha la possibilità di sostituire la vasca con la cabina doccia e quindi installare una parete doccia sulla vasca.

Attraverso il montaggio di semplici pannelli sopravasca si può trasformare in box doccia la vasca. Per realizzare questa operazione si monterà la cabina sulla vasca per evitare la fuoriuscita di acqua. Si applica alla vasca da bagno una parete e si installa a muro un soffione doccia. Per garantire la riuscita di questo, si colloca la parete sul bordo della vasca fissandola sul muro per conferire una maggiore stabilità. Si hanno a disposizione diverse varianti oltre a quella fissa, si tratta di modelli con apertura a battente, rotante, a soffietto, scorrevole, a due o tre ante, con due lati chiusi con tre ante altrimenti, ma anche con un lato chiuso e parete a quattro ante o con vasca completamente chiusa simile ad un box doccia.
Un’altra tipologia di vasca può prevedere uno schermo per gli schizzi di acqua, lasciando in questo modo il restante perimetro libero. I modelli dotati di parete garantiscono una buona sicurezza e resistenza, possono essere a vetro, plastica o pvc con profilo di alluminio, che andrà fissato alla parete con guarnizione da inserire sotto il vetro a contatto con la vasca, in modo tale da bloccare l’uscita dell’acqua e tenere saldo il vetro quando è aperto.

uomo galleggia in una vasca da bagno

Per rivestire la vasca si usano pannelli di chiusura principalmente in legno agglomerato ed in muratura, anche se restano disponibili sul mercato anche altri materiali, da scegliere in base alle esigenze di rivestimento. Durante il montaggio dei pannelli si impiegano telai di travetti in legno, uno per ciascun lato della vasca, che dovranno essere fissati con viti autofilettanti. Si ricorda come dopo aver costruito i telai si dovranno fissare alla vasca con l’aiuto della bolla d’aria, aiutandosi con viti e tasselli; infine si concludono i lavori di sopravasca con la posa delle piastrelle.

La spesa da sostenere per montare il box doccia sopra la vasca è variabile, a seconda dei materiali utilizzati e del tipo di paraschizzi. Si può preventivare una spesa attorno ai 100 o 200 euro a cui aggiungere i costi della manodopera dei professionisti. Ad incidere sulla spesa finale ci sono altre voci addizionali come: la richiesta di un piano portaoggetti per sopravasca in plexiglass, in cristallo, ma anche la possibilità di aggiungere accessori complementari come mensole e portasapone.
Anche la scelta di pareti con sistema antiappannamento, che sfrutta le proprietà della pellicola anticondensa, farà lievitare i prezzi, come pure i materiali delle pareti e del telaio.
Ad ogni modo, per ridurre i casi di possibili rotture che sono comunque bassi (circa 3%), è sempre consigliato optare per materiali resistenti innovativi e con effetto antialone.

Sovrapposizione vasca da bagno

Tra le aziende specializzate in lavori di ristrutturazione bagno, si è fatta conoscere grazie alla pubblicità televisiva Remail con il suo servizio di sovrapposizione vasca da bagno, in sole 3 ore, che offre la possibilità di sostituire la vecchia vasca lesionata o rovinata con una nuova da installare sopra quella esistente, senza lavori di demolizione e senza effettuare opere murarie. Il sistema vasca nella vasca di Remail prevede la giuntura fra la vasca nuova e quella vecchia mediante un raccordo ad innesto a tenuta stagna che si incastra nelle vecchie tubazioni, in caso di impianto usurato può essere sostituito; dapprima si realizza la vasca da bagno dandole forma e misure appropriate, in seguito si crea il rinforzo in vetroresina con spruzzatura della fibra di vetro e della resina.

Il sistema di sovrapposizione della vasca, anche con sportello, rinnova esteticamente il bagno garantendo maggiore resistenza ed un prodotto durato nel tempo, per questo si eseguono delle rifiniture con pasta siliconica, sigillante ed antimuffa fondo antiscivolo integrato sul fondo della vasca da bagno.

Mettere una doccia al posto della vasca

Per mettere una doccia al posto della vasca senza rifare completamente la stanza si effettua un lavoro di sostituzione, della durata di circa 24 ore e utilizzando vari materiali e finiture del box doccia, si può anche decidere di cambiare la rubinetteria. Le aziende che offrono questo servizio di sostituzione provvedono di solito a rimuovere e smaltire la vecchia vasca, oltre a proporre soluzioni personalizzate, che dipendono da come è stata realizzata la soletta.
I
n caso di buono stato del massetto sottostante viene portato al livello e si posa il piatto doccia attraverso forati e tavelle; se invece il massetto è rovinato, per creare un piano livellato, si adoperano telai dalla struttura metallica con piedini regolabili. Si può scegliere una doccia con piatto a filo pavimento in caso di problemi motori o difficoltà ad entrare nella vasca, magari optando per un piatto antiscivolo, resistente anche in caso di riscaldamento permanente. Si usano piatti e pannelli tagliati su misura per sostituire la vasca da bagno con la doccia o si può impiantare un box in vetro trasparente.
Si ricorda infine che per coprire lo spazio della vasca rimossa si integrano piastrelle, pavimento, pareti verticali con pannelli tagliabili su misura ed impermeabili oppure con cerniere a cui agganciare le ante.

Comments are closed.