Come scegliere un mobile per bagno piccolo

Nelle case moderne, dotate di una ridotta metratura che incide sulle misure dei diversi ambienti domestici, il bagno si ridimensiona e si cerca di sopperire a questo spazio contenitivo limitato con un arredo funzionale che ottimizza le grandezze. I bagni arredabili più diffusi nelle case italiane sono quelli dalle dimensioni contenute, con pochi metri quadrati a disposizione, ecco perché in commercio ci sono tante soluzioni che consentono di progettare in maniera personale questo ambiente della casa.

Le principali tendenze d’arredo bagno promuovono un nuovo modo di vivere questa stanza che ormai viene considerata non un semplice spazio di servizio, ma un ambiente importante della casa dove rifugiarsi per dedicarsi alla cura del corpo ed al relax. I mobili contemporanei e le idee di design cercano di venire in soccorso alle esigenze che si devono affrontare quando si ha uno spazio limitato per il bagno, senza rinunciare ad un arredamento esteticamente bello, funzionale e ben accessoriato.

Sono soprattutto le donne a richiedere per il bagno un ambiente sempre più da vivere e per questo la scelta dei mobili deve essere fatta sapientemente senza trascurare alcun dettaglio per non condizionarne la funzionalità ed il design. Tra gli elementi da valutare ci sono lo stile di piastrelle, arredo ed accessori preferendo un gusto timeless che mixa insieme il classico e la modernità, in modo da non selezionare mode soggette al passare del tempo, per sostenere poi il risparmio idrico è bene affidarsi a delle tecnologie più ingegnose come ad esempio una rubinetteria performante.

mobile piccolo per bagno piccolo

Il settore dell’arredo bagno tiene conto delle strutture delle case moderne e per ammobiliare un ambiente poco spazioso, che funge spesso da secondo bagno andando ad affiancare quello più grande e meno usato in quanto riservato agli ospiti, è meglio preferire dei mobili poco ingombranti e massicci ma belli da vedere. Per ottimizzare lo spazio sfruttando pochi mq e dare forma ad un ambiente accogliente spesso si ricorre a sanitari di dimensioni minime, oppure sospesi e dalla forma arrotondata ma anche a filo muro; si installano frequentemente accessori multitasking, mensole oppure nicchie all’interno delle pareti.

Si possono poi scegliere moderni mobili compatti che sfruttano una preziosa capienza interna proponendo un’anta attrezzata con ripiani; ci sono anche mobili componibili a terra o sospesi, che permettono di organizzare in maniera funzionale i prodotti per la cura della persona o la biancheria da bagno. Per rispondere alla necessità di risparmiare spazio per inserire docce o vasche da bagno capaci di offrire il giusto comfort si cerca di guadagnare centimetri usando le pareti con moduli a colonna oppure si suggerisce di affiancare il mobile lavabo sfruttando al meglio lo spazio sottolavabo dotandolo di soluzioni di arredo con cassetti, si usano inoltre mobiletti con chiusura con ante.

In genere i mobiletti per il bagno piccolo hanno dimensioni poco invadenti (da 50 cm a 80 cm) mentre quelli con lavabo ad incasso oppure integrato e quelli con piano di appoggio hanno un’altezza di circa 85 cm. Si consigliano anche i mobili sospesi che propongono utili contenitori dalle misure ridotte, che lasciano libero lo spazio in basso; per recuperare centimetri preziosi si possono inserire nel bagno mobili dal design più asciutto con una profondità di 20-25 cm, in base alla metratura ed al perimetro disponibile si possono scegliere mobili dalle forme arrotondate oppure dal taglio asimmetrico evitando quelli dal design troppo strutturato e geometrico. Per ottimizzare piccoli spazi i mobili del bagno possono essere dotati di pratiche ante reversibili con apertura a destra oppure a sinistra facili da invertire.

Tra le altre componenti di arredo salvaspazio si dimostrano alquanto funzionali i pensili agganciati su uno o su entrambi i lati del lavabo accanto allo specchio, che spesso è integrato nelle composizioni componibili; alcuni mobili sono completati da portarotoli e portascopini. Per la composizione del bagno non ci sono solo modelli con mobile e lavabo incorporato ma si trovano in commercio anche delle varianti con elementi scomponibili che possono essere abbinati tra loro: mensole, colonne, vani chiusi.

Nella composizione del bagno, come soluzioni salvaspazio sono indicati i box doccia disponibili in soluzioni da personalizzare attraverso delle misure ad hoc; ci sono modelli in nicchia, tra pareti in muratura, con chiusura da una sola anta oppure dalla struttura ad angolo, si tratta di box docce con ante a battente verso l’esterno, nella versione scorrevole oppure a soffietto con ante pieghevoli. Si può completare l’ambiente con l’inserimento di un carrello in metallo per riporre le asciugamani e dei portaoggetti in metallo da attaccare alla parete che permettono di risparmiare molto spazio.

Per assicurarsi una buona resistenza contro l’umidità è bene non trascurare la scelta di materiali e finiture di qualità, meglio optare in un ambiente poco spazioso per le piastrelle di grandi dimensioni che creano visivamente un ingrandimento; si può in alternativa usare la carta da parati avendo la possibilità di applicarla in ambienti umidi beneficiando di superfici innovative che non risentono degli effetti degli schizzi di acqua e della formazione di condensa. Oltre a poter trovare dei tipi di carta da parati studiati appositamente per il bagno si hanno a disposizioni tante fantasie con pattern decorativi originali e tra le stampe più innovative ci sono quelle che creano un effetto profondità per rendere lo spazio più ampio.

La carta da parati può essere usata sia nei bagni finestrati che in quelli ciechi, per un effetto più ricercato si può applicare la carta dentro la doccia senza distruggere le piastrelle. Per abbellire un bagno piccolissimo vanno scelti dei colori chiari e luminosi che tendono ad allargare le lunghezze, si possono poi posizionare in maniera strategica gli specchi per ottenere otticamente un ambiente più ampio. Per quanto riguarda i mobili è meglio optare per dei materiali resistenti e robusti, privilegiando il legno di buona qualità e quelli che non assorbono umidità; si tratta di un materiale che conferisce ai mobili solidità ed eleganza, inoltre è disponibile in diverse colorazioni oltre a quella naturale lucida, i mobili per il bagno in legno si dimostrano poi versatili perché si adattano allo stile moderno ed a quello classico.

Comments are closed.